Spiaggia di Sa Pedruscada, Maiorca, Isole Baleari

Statistiche sul Turismo delle Isole Baleari, Sardegna a confronto

58 milioni di presenze nelle Isole Baleari, contro i 13 milioni in Sardegna nel 2016. Le due realtà sono confrontabili? Partiamo dal caso studio di destagionalizzazione catalano, Better in Tourism.
Total
1
Shares

58 milioni di presenze annuali (dati 2016) su 348 mila posti letto, contro i 13 milioni di pernottamenti in Sardegna su una capienza di 209 mila posti letto. 4992 km2 di superficie per 1 milione e 100 mila abitanti circa nelle 4 isole principali dell’Arcipelago, Maiorca, Minorca, Ibiza e Formentera, contro i 22 mila Km2 per 1,6 milioni di abitanti in Sardegna.

Da un primo confronto, il rapporto tra le statistiche sul turismo delle isole Baleari con quelle della Sardegna sembra essere sbilanciato. Per questo, spesso sentiamo dire che le Isole Baleari e la Sardegna non possono essere paragonate.

Eppure, mettendo insieme la semplice offerta turistica delle due isole, dal mare alla cultura, archeologia, fauna, passando per il turismo attivo, le due realtà presentano moltissimi punti in comune. Così come il problema del picco e sovraccarico estivo che, su delle isole con una pressione così elevata (in particolare Maiorca), sono effettivamente un tema importante, il primo nell’agenda politica della comunità catalana.

Facciamo insieme qualche confronto per evidenziare similitudini e spunti da cui prendere ispirazione, in particolare dal punto di vista della destagionalizzazione.

Statistiche sul Turismo delle Isole Baleari vs Sardegna

Come possiamo vedere nella slide, i dati del 2016 ci dicono che le Baleari hanno una pressione turistica molto importante con 15 milioni di arrivi e 58 milioni di presenze. Maiorca è l’isola che pesa di più sul totale della Spagna, con il 10% di share, mentre il peso totale delle isole Baleari è di 12,7% sul totale destinazione Spagna.

La pressione turistica nelle Baleari e in Sardegna
Statistiche sul Turismo delle Isole Baleari a confronto con la Sardegna

La Sardegna mostra invece quasi 3 milioni di arrivi e 13 milioni di presenze, e sul totale Italia pesa appena 2%, presentando ancora ampi margini di crescita.

Da un ulteriore confronto mostrato in questa slide sulle statistiche del turismo delle Isole Baleari vs Sardegna, notiamo subito che la stagionalità è molto simile, concentrata per lo più nei mesi estivi, in Sardegna infatti il 72% dei turisti lo troviamo tra giugno e settembre, analoga era la situazione nelle Baleari fino a qualche anno fa.

Stagionalità nelle Baleari e in Sardegna | Statistiche sul Turismo
Stagionalità simili in Sardegna e nelle Isole Baleari | Statistiche a confronto

Campagna Better in Winter: promuovere il turismo alternativo

Le Isole Baleari grazie anche al progetto “Better in Winter”, che cerca di promuovere la destinazione in modo alternativo e nei periodi “fuori stagione”, è riuscita nel periodo più recente a spostare la curva della stagionalità su mesi invernali e autunnali con una crescita tra febbraio e maggio del 12% e tra settembre e novembre del 12%, portando a una concentrazione più ridotta nei principali mesi estivi, nei quali dal 74% iniziale troviamo il 64% di turisti.

Vedi il video promozionale di Better in Winter qui sotto, capofila di diverse iniziative multimediali sul tema, seguile nel canale youtube ufficiale.

Jaume Azamora, direttore dell’Agenzia Turismo Baleari ATB, ci spiega che l’obiettivo della campagna “Better in Winter” è quello di ampliare la stagione turistica, al di là del sole e della spiaggia. Nel 2017, le varie azioni tese a diversificare l’offerta dei prodotti e ad attirare i visitatori nel fuori stagione, ha portato ad un incremento dell’11,17% degli arrivi e un aumento del 21,2% di spesa rispetto al 2016. I mesi da Febbraio-Maggio hanno portato ad un aumento del +12% degli arrivi e nei mesi da Settembre-Novembre si è registrato +16%. Dato positivo anche per il 2017 con 1 milione di arrivi in più nei mesi spalla.

Turismo fuori stagione: quali strategie adottare

Jaume Azamora ci spiega che sono state diverse le attività svolte per arrivare a questi risultati: promozione di eventi come fiere internazionali che aiutano la destagionalizzazione, organizzazione di eventi nei vari mercati, per promuovere la destinazione e far conoscere la loro migliore offerta. Creazione di club di prodotto ossia collaborazioni tra pubblico e privato per ideare strategie ottimali al fine di diversificare il prodotto turistico e migliorare la comunicazione, la promozione, l’identità e il brand.

Strategie del progetto Better in Winter per promuovere il turismo alternativo
Strategie del progetto Better in Winter per promuovere il turismo alternativo

L’obiettivo permane quello di conseguire la sostenibilità nei settori più importanti: sociale, economico e ambientale. Migliorare la redditività delle imprese che lavorano nel settore e distribuire in tutta la società i benefici generati dal turismo sono altri importanti aspetti che stanno alla base di questo progetto, lavorando con un occhio di riguardo per la salvaguardia dell’ambiente.

In conclusione possiamo dire che la Sardegna, pur con tutte le differenze con la vicina Maiorca & Co., dovrebbe prendere comune ispirazione e cercare di promuovere prodotti turistici alternativi o correlati al balneare (vedi il precedente focus su questo segmento) per l’allungamento della stagione.


Se ti sei perso questa puntata di AperiTurismo su statistiche di confronto Isole Baleari-Sardegna, riguardala in questa video intervista all’Ente di promozione turistica Illes Baleares (ATB) e al direttore Jaume Alzamora in Spagnolo (qui l’intervista completa):

Intervista a Jaume Alzamora, direttore ATB, agencia turismo baleares per AperiTurismo

Vuoi poi un commento generale alla strategia di destagionalizzazione delle Baleari “Better in Winter”? Segui il video qui sotto:

Foto copertina: Spiaggia di Sa Pedruscada, Maiorca, Isole Baleari. A cura di ATB, Agenzia di promozione Turistica Isole Baleari

Si ringrazia per l’intervista al direttore dell’ATB, l’agenzia AIGO di Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Registrati alla nostra Newsletter

Ti informeremo su progetti, ricerche, statistiche ed eventi di AperiTurismo! Stay tuned!

Potrebbe piacerti anche